Storia della Parrocchia

 

Traduzione approssimativa dell'articolo pubblicato sul sito della Diocesi ortodossa romena d'Italia http://www.episcopia-italiei.it/index.php/ro/component/content/article/123-almanahul-episcopiei/3930-parohia-sfintele-femei-mironosite-modena
(si ringrazia fin da ora per eventuali segnalazioni all'amministratore nel caso si riscontrassero evidenti errori di traduzione dalla versione originale)

Nell'anno 2006, con la benedizione di Sua Eminenza Monsignor Iosif, Arcivescovo dell'Arcidiocesi Ortodossa Romena dell'Europa Occidentale e Meridionale, su richiesta di alcuni fedeli, nasceva, nella Provincia di Modena, la Parrocchia ortodossa romena delle "Sante Donne Mirofore e San Serafino di Sarov".
La prima liturgia e' stata celebrata la notte di Pasqua nella chiesa di San Bartolomeo, in via dei servi nr. 13 a Modena, messa a disposizione dall'Arcidiocesi di Modena e Nonantola, a cui hanno partecipato non meno di 60 fedeli.
Per gentile concessione dell'allora Arcivescovo, Monsignor Benito Cocchi, e l'allora Vicario Generale Monsignor Paolo Losavio, Inizio' l'attività pastorale nella cappella appartenente alla Chiesa di "San Bartolomeo", in Via Camatta nr. 2. Vista la limitata capienza della cappella (50-60 persone), dopo due anni di attività, fu' suggerito dalla Curia di Modena di utillizzare la Chiesa di "San Bartolomeo", Chiesa dalle dimensioni di una cattedrale. fummo felici di ricevere questa proposta, considerando che le spazio liturgico non era piu' adeguato al numeri di credenti che partecipavano alla Santa Liturgia.
Primo e attuale Parroco della Parrocchia delle "Sante Donne Mirofore e San Serafino di Sarov" di Modena, è il Reverendo Padre Constantin Totolici, Nato il 12 luglio 1971, nella città di Galaţi, laureato presso la facoltà teologica "Sf. Andrei Saguna", università di Sibiu e dottorato di ricerca presso il dipartimento di patristica e patrologia, sotto la guida del Reverendo Prof.Dr.Constantin Voicu della stessa facoltà.
Nel 1995, il Reverendo Padre Constantin Totolici, si sposo' con la Presbitera Anca Doina Totolici, nata il 16 giugno 1974 a Sibiu, il quale nome da ragazza era Aprodu. Nel 1997, il giorno 17 marzo, nella famgila del Reverendo padre Constantin Totolici e della Presbitera Anca, vede la luce la loro figlia Teodora.
Dal 2006 ad oggi, la comunità è aumentata e cresciuta, sono state organizzate attività religiose-culturali come: feste patronali, celebrazioni con la partecipazione dei bambini della parrocchia, Festival popolari, eventi sportivi e concerti. In due occasioni, nel 2010 e 2012, e' stata invitata la corale "Psalmodia Varadiensis" di Oradea, sotto la direzione musicale del Reverendo Padre Conf. Dr. Mihai Brie, della facoltà teologica dell'università di Oradea, eseguendo concerti nelle chiese di "San Bartolomeo", nel Duomo di Modena e chiesa di "Sant'Agostino".
Ogni Domenica mattina, si tiene la scuola parrocchiale, dove oltre alla religione, i bambini imparano lingua, letteratura, storia e geografia della Romania. L'attività della scuola domenicale, viene svolta presso la sagrestia della chiesa, sotto l'attenta guida dell'insegnante Geanina Berim. Durante queste attività, i bambini si preparano per varie celebrazioni e spettacoli di canto, poesia e pezzi teatrali. Nonostante le difficoltà, l'attivita dell'insegnate e dei bambini ' lodevole e degna di essere seguita.
Risposte alla Divina Liturgia, sono date ad ogni domenica e festività, dal bel coro, le quali basi sono state messe nell'anno 2007 dalla Signora Alis Muraru. La direzione del coro (già formato), è stata poi presa dalla Signora Oana Ganescu, soprano con studi di specializzazione presso il conservatorio di Iasi.
Fin dai primi anni, una delle principali preoccupazioni, fì l'allestimento della Chiesa, con tutto cio che era necessario per svolgete correttamente il culto, in modo da non far mancare nulla alla Parrocchia. Gli oggetti presenti, o sono stati acquistati dalla Romania, o donati dai fedeli.
Un'altra preoccupazione, molto importante, fì quello di rafforzare la Parrocchia ed i legami di amore e fratellanza tra i credenti. Sempre, alle celebrazioni delle parrocchie vicine, il Parroco viene accompagnato da molti fedeli, per il bene spirituale nella preghiera collettiva, ma anche per il rafforzamento delle relazioni di fratellaza e amore.
Nessuna parte sociale è stata dimenticata, secondo le parole di Gesù Cristo "ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me" (Mt. 25,40). Il richiamo di Gesù Cristo alla filantropia, avviene in continuazione durante la celebrazione liturgica, essere chiamati a servire non solo con la parola il vicino, ma anche con i fatti, in quanto la vera felicità è nel dare, non nel prendere! Ed ecco che l'anno 2012, ha rappresentato per la nostra Parrocchia, una vera prova di filantropia. Ripetuti terremoti, che hanno provocato grandi disastri nella zona nord della Provincia di Modena, hanno lasciato decine di migliaia di persone, senza un riparo e senza la possibilità di una minima esistenza. Cosi, sia la Parrocchia, che la Diocesi ortodossa romena d'Italia, hanno effettuato convogli con aiuti, fornendo cibo, acqua, tende, letti, coperte, campagna vestiti, ecc. in poche parole, tutto cio' che era necessario.

 

 

5 X 1000